La gravidanza è uno dei fattori che predispone una donna alla candidosi che è il comune lievito o infezione fungina che si verifica nella vagina o nella regione vulva delle donne. I patogeni che sono principalmente coinvolti in questa infezione sono Candida albicans, Candida glabrata e Candida tropicalis. Oltre alla gravidanza, altri fattori come il diabete, l’uso di pillole anticoncezionali, i corticosteroidi e altri antibiotici ad ampio spettro possono aumentare le probabilità di contrarre l’infezione del lievito Candida. Anche le donne affette da HIV sono facilmente inclini a tale Candidiasi vulvovaginale abbastanza facilmente.

La Candida in gravidanza di solito non causa alcun tipo di effetti avversi al bambino o alla madre. Ma in caso di qualsiasi infezione da HIV quando il sistema immunitario della persona è altamente soppresso a tali funghi, crescita eccessiva di Candida può iniziare in il tratto gastrointestinale del paziente e da lì può facilmente diffondersi attraverso il nostro flusso sanguigno. In questi casi la candidosi può anche rivelarsi una malattia grave e fatale. L’infezione del lievito può avvenire anche nel sangue della persona che sta assumendo vari integratori nutrizionali ad alto contenuto di zuccheri per lungo tempo.

 

Sintomi di Candida in gravidanza

Durante la gravidanza, se la donna è affetta da qualsiasi infezione del lievito, la vulva o la regione vaginale iniziano a prudere. Una ricotta o una cagliata come lo scarico bianco è riportata sulle pareti vaginali durante le infezioni fungine. Il sanguinamento può verificarsi anche dalla vagina se si tenta di rimuovere con forza la scarica dalle pareti della vagina. Le candidosi possono anche verificarsi nelle aree mughetto dei neonati delle donne in gravidanza e nei pazienti il ​​cui sistema immunitario è soppresso.

Nel termine che si avvicina, un quarto di tutte le donne incinte, sono affetti da Candidiasi e dopo l’esame queste cellule di lievito Candida possono essere coltivate dalla regione vaginale della donna incinta. In alcuni casi questa infezione non richiede alcun trattamento specifico e anche loro non manifestano alcun segno o sintomo. Al termine della gravidanza, la Candida in gravidanza di solito si ferma anche.
 

Trattamento della Candida in gravidanza

Vulvovaginite La candidosi deve essere trattata immediatamente in caso di donne in gravidanza con l’aiuto di vari farmaci sicuri dal proprio medico e non è necessario temere per questo. Durante la gravidanza si possono usare anche corticosteroidi tropicali che possono ridurre il prurito e il rossore dell’infezione e sono considerati assolutamente sicuri, ma devono essere nuovamente consultati con il medico prima dell’uso.

I rischi di gravidanza di Candida possono essere ridotti di conseguenza se la donna incinta mantiene la regione perineale pulita e asciutta e assicura che l’area venga pulita quotidianamente. Assicurarsi inoltre che gli indumenti intimi siano realizzati in cotone per consentire alla zona di respirare. Inoltre, dovrebbe evitare qualsiasi tipo di getto d’acqua, corrente d’acqua o vapore per raggiungere la vulva o le regioni vaginali che possono aumentare gravemente l’irritazione. Anche i bagni di bolle dovrebbero essere rigorosamente evitati. Anche se la Candida in gravidanza non viene sempre trasmessa attraverso il contatto sessuale, ma a volte il sesso orale può influenzare anche il tuo partner sessuale, quindi sii prudente riguardo alle misure preventive e usa il farmaco appropriato come suggerito dal medico.

 

Ricerca:

Secondo uno studio condotto da PubMed, uno studio è stato condotto su 28 donne incinte che erano nel loro terzo trimestre e che soffrivano di infezione da Candida. Tutti loro sono stati trattati con Gynazol che consiste di 2% di nitrato di butonazolo e sono stati applicati una sola volta nella loro regione vaginale. Dopo 10-14 giorni sono stati riportati tampone vaginale e coltura e reclami soggettivi. Il risultato dello studio è stato che in 24 casi la Candida albicans era isolata e in 3 e 1 dei 28 casi con parapsilosi di Candida & amp; Candida tropicalis rispettivamente. Dopo l’inizio del trattamento, Gyzanol ha portato a una diminuzione dei sintomi di Candida entro 24-48 ore.

Quindi possiamo dire che Gyzanol può essere una medicina efficace nel caso di ricorrenti infezioni da gravidanza di Candida.

Un altro studio ha dimostrato che il bambino in crescita o il feto non sempre vengono colpiti a causa della crescita eccessiva di Candida che si verifica in gravidanza. Ma mentre il feto passa attraverso il canale del parto, c’è una possibilità che il feto lo contrasti prima che le donne che partoriscono il bambino vadano in travaglio. In questi casi il neonato sviluppa un’infezione micotica o del lievito Candida che è comunemente nota come mughetto ed è caratterizzata principalmente da chiazze di colore bianco sul tetto e sui lati della bocca del neonato. A volte si trova anche sulla lingua del bambino.

Quindi, nel complesso, è molto importante per una donna incinta che ha avuto l’infezione da lievito Candida per chiedere un consiglio medico e seguire un corso di farmaci anti-fungine con l’aiuto del proprio medico. Come lasciare una infezione del lievito non trattata, potrebbe essere altamente probabile che venga trasmessa al loro bambino appena nato durante la nascita. Quindi è molto importante stroncare l’infezione nelle sue gemme con le misure preventive e consultare il medico.

 

Infezione del lievito orale nei bambini e Per i più piccoli:

Il tipo comune di infezione da lievito Candida nei bambini e infezione da lievito nei bambini è quello che colpisce la cavità orale. L’infezione del lievito orale, più comunemente nota come mughetto orale, è un problema ricorrente in un certo numero di neonati e bambini piccoli. Le madri possono svolgere un ruolo nel trasmettere questa infezione al loro bambino o nel causare ricorrenti attacchi di mughetto orale. Qualsiasi bambino può acquisire questa infezione nella sua cavità orale mentre passa attraverso il canale del parto se la sua madre è affetta da un’infezione da lievito vaginale in corso. Un altro modo in cui una madre può contribuire a ricorrenti attacchi di mughetto orale è quando allattano al seno il loro bambino che potrebbe essere affetto da infezione orale del lievito, e parte del fungo lievito passa sulla pelle nella regione mammaria della madre. Pertanto, anche se il bambino si riprende dopo aver ricevuto un trattamento completo, può sempre ricevere il fungo dalla madre durante l’allattamento. Inoltre, l’infezione può diffondersi nella regione della gola e causare difficoltà nella deglutizione. Tuttavia, se l’infezione del lievito nei bambini si rivela ricorrente anche dopo aver preso tutte le misure preventive possibili, allora potrebbe esserci qualcosa di sbagliato nel sistema immunitario dei bambini interessati.

 

dermatite da pannolino infezione da lievito nei bambini e Per i più piccoli:

Un altro tipo abbastanza comune di infezione da lievito Candida nei neonati e nei bambini piccoli sono le eruzioni cutanee causate nella regione inguinale a causa delle condizioni calde e umide fornite dall’uso di pannolini. Tuttavia, i genitori devono tenere presente che molti, ma non tutti, le eruzioni dei pannolini sono causati da questo fungo di lievito. In realtà, i batteri causano molte delle eruzioni da pannolino, e quindi optando per qualsiasi farmaco antifungino dovrebbe seguire una diagnosi approfondita. Tuttavia, quando questo fungo lievito provoca l’eritema da pannolino, il sintomo più comune è la presenza di eruzioni cutanee rosse che a volte hanno anche dei bordi rialzati. Le eruzioni crude e rosse si rivelano altamente scomode e persino dolorose, causando considerevole disagio al bambino o al bambino che ne soffre. A parte il rossore, in alcuni casi l’infezione del lievito può manifestarsi anche sotto forma di macchie piene di puss che sono di colore giallastro, e spesso tendono a scoppiare e diventare instabili. Il modo più efficace per prevenire l’infezione da lievito nei bambini, oltre ai bambini, è di mantenere la regione inguinale pulita e asciutta, e di assicurare che il bambino o il bambino abbia i pannolini intatti in ogni momento.

Riferimenti:
Infezioni da lieviti vaginali durante la gravidanza – Canadian Family Physician Journal – 2009 – di Derrick Soong e Adrienne Einarson
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2654841/

Infezione da Candida durante la gravidanza – Akush Ginekol (Sofiia) – 2007 – di Nikolov A, Shopova E, Mikhova M, Dimitrov A.
http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/18642560

Cura efficace in gravidanza e parto
Prenota da: Iain Chalmers, Murray Enkin, Marc J. N. C. Keirse
Pubblicato nel 1989

Candida: Guida al trattamento naturale
Prenota da: Dr. Hasnain Walji
Pubblicato nel 2014

  •  
  •  
  •  
  •  
  •